::Home:: ::Articoli:: ::Statuto:: ::Direttivo:: ::Associati:: ::Iscrizione:: ::Contatti:: ::Links::
Utente:
Passw:

 

Totale articoli: 55
Articoli per pagina: 3
Cambia:

Asmea.net - Articoli on line

:: Sanremo festival 2019 interviste Asmea ::
La manifestazione più importante per la canzone Italiana,come sempre ha attirato numerosissimi operatori venuti per non solo per il Festival ma anche per poter incontrare il mondo della produzione e dell'organizzazione degli eventi di spettacolo.
Per Asmea riferisce il presidente Paolo Fontana il 69esimo Festival di Sanremo è stata una ulteriore tappa del percorso comune avviato da tempo con l'altra associazione Anat per poter riqualificare la categoria degli impresari al fine di tutelare maggiormente il settore spettacolo rispetto al diffuso fenomeno dell'abusivismo e del fai da te. La nostra presenza a Sanremo aggiunge ha diversi compiti: quello di valorizzare giovani talenti emersi in queste serate, stabilire rapporti di cooperazione con produttori, agenti, discografici, registi televisivi e calmierare i costi delle esibizioni di cosiddetti big e non. Proprio così precisa Fontana, dopo Sanremo molti cachet di cantanti presenti a Sanremo, schizzano vertiginosamente verso l'alto e le produzioni non si rendono conto che la crisi imporrebbe invece un passo indietro, se si vuole garantire la presenza anche in centri minori che non possono disporre di consistenti budget. L'obiettivo di noi professionisti è quello di promuovere il riconoscimento, la crescita e lo sviluppo, in termini quantitativi e qualitativi, della professione; ciò che permetterà anche di dare maggiori occasioni ed opportunità agli artisti di talento.

E' infatti molto sentita dicono all'unisono Fontana ed il consigliere Bellitti l'esigenza di tutelare i lavoratori del settore dello spettacolo ed in particolare della musica leggera o da ballo e intrattenimento. Si tratta spesso di artisti che operano in maniera volutamente saltuaria o, meglio, intermittente, cambiando, anche quotidianamente, luoghi e datori di lavoro. Essi hanno la vitale necessità di servirsi di persone di fiducia che ne organizzino il lavoro, procurando i contratti , curando il calendario delle prestazioni artistiche, scegliendo i locali adatti al repertorio e al genere degli artisti tutelati etc. Un lavoro che gli artisti e i musicisti non possono fare direttamente per motivi ovvi. L'emozione dello spettacolo dal vivo è insostituibile proprio come il mestiere dell'impresario, termine che risale all'inizio dell'attività professionale e che è si è modificata nel tempo sotto ogni aspetto passando dalla figura dell'agente di spettacolo al ruolo più elaborato di impresario a 360° Una certezza per Asmea e Anat : noi operatori, continueremo ad avere un nostro ruolo che si sta rivalutando e riscoprendo perché senza i professionisti per le organizzazioni di concerti, feste di piazza, sagre, feste patronali non ci può essere garanzia di qualità per lo spettacolo dal vivo.
Arturo Giglio
11.02.2019

Pagine: 1    2    3    4    5    6    7    8    9    10    11    12    13    14    15    16    17    18    19   


 

| HOME | ARTICOLI | STATUTO | DIRETTIVO | ASSOCIATI | ISCRIZIONE | CONTATTI | LINKS |

 
Risoluzione consigliata: 1024x768.
Copyright 2007 Asmea. All right Reserved
Webmaster: Marco Di Cesare
:: Leggi tutti gli articoli ::